Ritualità

“Questo corpo è un’apparizione magica, è il riflesso della luna sull’acqua, è un’ombra senza carne né ossa, un miraggio che muta momento per momento, un sogno che la mente proietta, un’eco, un fantasma senza entità. Questo corpo è una nuvola che cambia forma continuamente, un arcobaleno bello e vivido, ma senza sostanza, un lampo che rapidamente appare e svanisce. Questo corpo è una bolla che si forma e scoppia all’improvviso, è un riflesso in uno specchio che si manifesta vividamente ma è privo di sostanzialità” Keith Dowman

Celebrazioni stagionali Seguendo il filo conduttore della Ruota dell’anno solare, andremo a celebrare insieme l’andamento ciclico delle stagioni della nostra Madre Terra, gioendo della fioritura e dell’amore in primavera, del frutto e dell’abbondanza dell’estate, dello spoglio degli alberi d’autunno e dell’inverno buio e silente. Ad ogni rituale stagionale, guidate dalle energie particolari dei solstizi e degli equinozi, sostenute dalle forze elementali (la terra, l’acqua, il fuoco e l’aria) incontreremo i diversi volti della Dea che, con il mutare delle stagioni, si trasforma: da fanciulla a giovane amante, da madre ad anziana saggia.

Rituale del Menarca Si dice che l’arrivo della prima mestruazione sia il momento di passaggio più importante nella vita di una femmina. In questo giorno speciale, la fanciulla diventa donna e ha finalmente accesso ai misteri della ciclicità e del potere femminile. Eppure, molto spesso il giorno Menarca viene vissuto come un momento negativo, a volte persino tragico, oppure passa del tutto inosservato mentre necessiterebbe di essere trattato con la massima cura e persino celebrato attraverso un rituale dedicato. Questo rituale può essere effettuato sia per la fanciulla che diventa donna, sia per la donna adulta che sente il bisogno di ridare voce, dignità e valore a questo momento della sua vita.

Rituale del Blessingway Questo rituale è dedicato alle donne in dolce attesa. Il “clan” delle donne si prende cura della futura mamma e del suo pancione, donando coccole, massaggi, consigli e ascolto, accendendo un candela, confezionando amuleti, per accompagnare questo importante periodo di trasformazione in vista del parto, uno dei più grandi momenti di passaggio nella vita di una donna.

Rituale di Chiusura del Ventre Anticamente, 40 giorni dopo il parto, veniva celebrato per la madre puerpera un rituale di purificazione dai dolori e dai traumi del parto. Oggi, abbiamo ripristinato questo fondamentale rituale di passaggio per dare ascolto e sostegno alla neomamma nei mesi successivi alla nascita del bambino. Questo rituale è anche un’occasione per presentare ufficialmente il neonato al mondo e benedirlo.